La Notte Bianca del 6 agosto raddoppia e coinvolgerà anche il centro cittadino con eventi dedicati allo shopping. Il rinvio della manifestazione comunale inizialmente prevista per il 16 luglio sul lungomare, fissandola due giorni dopo l’evento “Pescara di notte” promossa dalla Confesercenti per il 4 agosto, ha infatti spinto il Comune di Pescara e la Confesercenti a unire le due manifestazioni in un unico grande evento.

“Abbiamo chiesto al Comune una riprogrammazione dell'appuntamento del 6 agosto, ritagliando al suo interno uno spazio comunicativo e di intrattenimento interamente dedicato allo shopping ed al centro cittadino, concentrato nelle ore preserali e nell'immediato dopo cena, per intercettare il target delle famiglie – spiegano Raffaele Fava, presidente di Confesercenti, ed il direttore Gianni Taucci – ed ai commercianti aderenti a “Pescara di Notte” verranno concessi benefici quali l’occupazione gratuita del suolo pubblico e la copertura degli oneri Siae. Per ora gli eventi si concentreranno lungo la zona pedonale e corso Vittorio Emanuele, stiamo verificando se si potranno estendere anche ad altre zone”.

Continuano con: 

“Siamo convinti che l'apporto professionale dei commercianti darà un valore aggiunto alla manifestazione. La Confesercenti è l’associazione dei commercianti e si batte per eventi puliti, efficaci sul piano professionale, sostenibili nei costi, con l’unico obiettivo di far crescere il commercio urbano. Per questo a settembre stiamo lavorando ad un altro evento straordinario dedicato allo shopping in centro”.

“La nuova programmazione della Notte Bianca –
spiega l’assessore al Commercio ed al Turismo Giacomo Cuzzi – darà più spazio allo shopping sia nella comunicazione che negli eventi, puntando così a offrire una serata completa sia a chi cerca divertimento sul lungomare che ai consumatori che vogliono cogliere le ultime occasioni di shopping alla fine dei saldi. Con questa formula inedita, la “Notte Bianca dell'Adriatico” si candida a diventare l’evento più completo sul piano dell’intrattenimento in tutto il medio Adriatico, con l’intera riviera trasformata in una cittadella degli eventi e con i negozi del centro cittadino aperti con sconti e offerte. Ora tutti al lavoro perché l’evento riesca nel migliore dei modi”.