“Vorrei poter dare una mano a Valentino”. Andrea Iannone, ospite di Fabio Fazio su RaiTre, non nasconde il suo desiderio di aiutare l’amico Valentino Rossi nell’ultimo Gran Premio del Mondiale di MotoGp. “Marquez scorretto? Con me non lo è mai stato. Nelle gare si combatte, si lotta, è così: corri per vincere. Se guardiamo il suo warm-up a Sepang ha corso lottando e basta, poi in gara le condizioni cambiano e tutto diventa più difficile. E’ facile dire che ha corso per far perdere Valentino ma non sono su una Honda: non so che ritmo potesse avere Marquez, se stava spingendo o no”.

POLEMICHE STERILI – La proposta di “far passare” Rossi, costretto a partire in ultima posizione a Valencia, non sembra convincere particolarmente Iannone. “A questo punto tanto vale far correre direttamente soltanto Valentino e Lorenzo. Mi auguro che Vale possa non partire per ultimo, ha fatto una stagione incredibile
 
e merita di lottare fino alla fine, ma la proposta è sbagliata”. Un epilogo, quello del Mondiale, che non piace a Iannone. “Che la situazione fosse molto difficile lo si è capito tra l’Australia e Sepang, in quelle che sono state rispettivamente la corsa più bella e più brutta della stagione. A Sepang ho avuto modo di lottare per la vittoria con Marc e non è stato facile, ha battagliato anche quando Lorenzo è andato via”.