"La nostra Penisola risulta interessata da un promontorio di alta pressione in ulteriore rafforzamento sulle regioni centro-settentrionali, mentre al meridione risulta ancora attiva una circolazione depressionaria che continua a favorire rovesci diffusi e temporali soprattutto su Sicilia e Calabria ionica" - ha spiegato Giovanni De Palma di Abruzzometeo.org .

La tendenza, dunque, è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle estreme regioni meridionali, mentre sull'Abruzzo continuerà il bel tempo con temperature massime in aumento, almeno fino a mercoledì, anche se non si escludono formazioni nebbiose nelle pianure e nelle valli, specie durante le ore più fredde della giornata.

Da domani un sistema nuvoloso proveniente dal Mediterraneo occidentale, inizierà ad avvicinarsi alle regioni nord-occidentali e mercoledì raggiungerà le regioni centrali, favorendo annuvolamenti anche sull'Abruzzo. 

Sulla regione Adriatica si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso sul settore occidentale e lungo le coste, mentre annuvolamenti potranno interessare ancora le zone montuose e collinari che si affacciano sul versante orientale, specie nel pescarese e nel chietino.

Ulteriore attenuazione della nuvolosità nel corso della giornata ma non si escludono banchi di nebbia nelle pianure e nelle valli durante le ore più fredde della giornata.