Il tempo ormai è ad una svolta importante. Il dominio dell'alta pressione che durava ormai da un mese verrà distrutto dall'arrivo di aria più fredda e da una serie di perturbazioni atlantiche.

Il sito www.iLMeteo.it comunica le previsioni del tempo per il lungo ponte di Capodanno. Innanzitutto il tempo previsto per il veglione di san Silvestro: aria fredda da Est è già entrata sull'Italia, spazzando via la nebbia su gran parte della Pianura Padana e portando un calo termico deciso. Qualche pioviggine potrà interessare il Lazio.

Per Capodanno farà freddo un po' ovunque; nubi sparse su gran parte delle regioni. Piogge deboli o soltanto localmente moderate interesseranno la Sardegna, il Lazio meridionale, poi la Campania e la Calabria tirrenica, ma con tendenza a miglioramento su Lazio e Sardegna. Tra sabato 2 e domenica 3 gennaio una bassa pressione dal Mar Ligure si sposterà verso il basso Adriatico.

Sabato 2 piogge dapprima su Toscana e Lazio, poi su tutto il Centro, la Sardegna, Campania, Calabria, quindi Liguria, Piemonte e Lombardia. Neve in Appennino sopra i 1300 metri circa. In nottata neve in pianura in Lombardia, specie a Milano, neve fino in pianura sull'Emilia occidentale. Neve sull'Appennino tosco-emiliano, anche copiosa.

Piogge forti su Toscana, Lazio, Umbria e Marche. Domenica il maltempo si porterà al Sud con temporali forti in Calabria, Sicilia, piogge su Puglia, Marche, Abruzzo e Molise. Tempo asciutto al Nord. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, comunica che l'aggiornamento di questa mattina intravede l'arrivo di un'altra perturbazione atlantica nella giornata di lunedì 4 gennaio che potrebbe portare la neve fino in pianura su gran parte del Nord Italia. Il tempo continuerà a rimanere instabile almeno fino al giorno dell'Epifania con un clima decisamente più freddo e consono alla stagione in corso.