Massimo Oddo sempre più bandiera pescarese. Non solo ha dimostrato qualità eccelse nella gestione del gruppo e come allenatore. Massimo, sta conquistando tutti anche fuori dal campo mostrando in ogni suo gesto delle qualità umane da invidiare che siamo onorati di poter sottolineare. Con la Massimo Oddo Onlus, l'amore per Pescara e per il Pescara, il gesto nei confronti di Serse Cosmi dopo il finale di partita contro il Trapani ed ora la rinuncia a 100 mila euro del premio promozione. Che mister e che uomo! Non a caso abbiamo scelto come titolo per questo articolo "Signori si nasce e lui modestamente lo nacque". Citazione rivisitata che gli calza a pennello.


La notizia arriva direttamente dal presidente Daniele Sebastiani durante il “Premio Rocky Marciano” tenutosi a Ripa Teatina, per il titolo di “squadra abruzzese dell’anno” assegnato ovviamente al Pescara Calcio.

Le dichiarazioni del Presidente Sebastiani non lasciano dubbi.

«Con Oddo c’è una perfetta sintonia. Lui è parte integrante del nostro programma. Ecco perché abbiamo deciso di prolungare il suo contratto fino al 2019 sottoscrivendo un accordo che avevamo già preso da qualche settimana. Inoltre, è bene che tutti sappiano che Massimo ha voluto rinunciare al premio promozione. Vi assicuro che in pochi in questo mondo avrebbero fatto una scelta simile».


Il gesto è stato apprezzato non solo dalla dirigenza, ma anche dai tanti tifosi che hanno sempre speso parole di stima per il mister del Pescara Calcio. In base agli accordi previsti nei contratti, al tecnico bisognava versare oltre 100 mila euro per la promozione del Delfino Pescara in serie A, mentre ad ogni singolo calciatore 70 mila euro (35 ai giocatori che sono arrivati durante il mercato di gennaio).

Il salto di categoria sarebbe costato alla società circa 3 milioni di euro, a cui, ora, andranno sottratti i 100 mila euro che Oddo ha gentilmente restituito o meglio rinunciato.