MASCHERINE E COSTUMI DI CARNEVALE POTENZIALMENTE PERICOLOSI PER LA SALUTE DEI CONSUMATORI: OLTRE 10 ATTIVITÀ COMMERCIALI ISPEZIONATE, SEQUESTRATI CIRCA 5.000 GADGET, ELEVATE SANZIONI AMMINISTRATIVE PER CIRCA 10.000,00 EURO. I Carabinieri del NAS di Pescara, nell’ambito delle attività ispettive disposte dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute in occasione del carnevale, hanno sottoposto a controllo oltre una decina di attività commerciali, nelle quali vengono commercializzati gadget, mascherine e costumi da carnevale. In particolare, in un’attività commerciale della Provincia dell’Aquila sono stati sequestrati amministrativamente 1000 pezzi tra maschere, gadget e costumi di carnevale, privi di marcatura CE e delle indicazioni, in lingua italiana, relative al produttore, importatore, modalità di utilizzo e caratteristiche tecniche, mentre in altre tre attività commerciali della Provincia di Teramo, tutte gestite da cittadini asiatici, i militari hanno sequestrato oltre 3000 mascherine e costumi carnevaleschi, poiché privi delle informazioni obbligatorie al consumatore, come imposto dal Codice del Consumo e, quindi, potenzialmente pericolosi per la salute umana. Nel corso dei controlli i Carabinieri del Nas hanno elevato sanzioni amministrative per un valore di oltre 10 mila euro.