Pescarese Mario Di Loreto trovato morto in Uruguay
"Non so come ringraziare tutti per il sostegno e la vicinanza durante questi 24 giorni di amarezza per la scomparsa di mio figlio Mario - ha scritto Valter Di Loreto su Facebook, in spagnolo - Milioni di grazie per tutti, ora sto preparando il viaggio per l'Uruguay. Un giorno mio figlio è uscito da Tenerife sano e salvo, e dopo 7 mesi, per circostanze della vita, mi tocca andare a cercarlo morto. Mi sento distrutto, stanco e incapace di poter abbracciare mio figlio fisicamente. La vita è ingiusta a volte, ora posso soltanto ricordarti, Mario. Ti amo e ti voglio bene anch'io, parole come queste anche tu me le hai dette per telefono. Mi manchi e mi mancherai tutta la mia vita, mio figlio amato e caro. E' duro tutto questo, non so se resisterò"

Purtroppo è finita nelò peggiore dei modi la vicenda di Mario di Loreto, il 31 di Pescara scomparso il 26 ottobre scorso dall'aereoporto di Madrid, da dove si sarebbe dovuto imbarcare per Tenerife. Per circostanze sconosciute si sarebbe recato invece in Uruguay , dove è stato trovato morto. E' stata la Polizia ad avvertitire il padre.