Il mare torna pulito, anzi no. Torna la balneabilità nelle 2 zone caratterizzate dal maggiore inquinamento del mare, in via Balilla e via Galilei. Ma a questa buona notizia se ne affianca un'altra ma dai risvolti tutt'altro che positivi. A causa dell'inquinamento, i risultati delle analisi effettuate dall'Arta, indicono il divieto di balneazione nella zona nord di Pescara al confine con Montesilvano, zona Naiadi

Nuovi ed importanti aggiornamenti, non positivi, sul fronte della balneabilità in città. La comunicazione arriva direttamente dall'amministrazione comunale che ha ricevuto gli ultimi dati dall'Arta delle analisi appena condotte.

Le ultime due analisi avevano dato esito positivo, ora quindi è possibile richiedere la revoca dei divieti alla Regione per le 2 zone di via Balilla e via Galilei. Situazione diametralmente opposta nella zona Nord, dove sono stati avvisati gli stabilimenti della zona del problema, saranno 7 gli stabilimenti coinvolti dal divieto.


Le dichiarazioni dell'assessore e vicesindaco Del Vecchio:
"E’ di tutta evidenza che l’anomalia è da ricercare, come stiamo facendo, in qualche interferenza in quell'area, lì sfocia Fosso Mazzocco e per questo siamo in contatto con il comune di Montesilvano, territorio su cui il canale ricade, per organizzare verifiche puntuali a beneficio di entrambi i Comuni e delle rispettive acque di balneazione. Comunque l’Arta, già nella giornata odierna ci ha comunicato che ha provveduto a ripetere le analisi che saranno note entro le prossime 48 ore”
 


Considerando che tra 48 ore, in base alle previsioni meteo, ci saranno forti temporali lungo la costa pescarese, il rischio sarebbe stato quello di avere, oltre alla zona nord, anche altre zone non balneabili. Tempismo perfetto! Analisi effettuate perfettamente prima delle forti piogge.

Si attendono aggiornamenti.