Unica grande opera: mare e fiumi puliti

A pescara un lungo corteo per manifestare a favore del mare e dei fiumi puliti.



PESCARA - Il corteo con striscioni e slogan ha preso il via da piazza Unione, per poi proseguire lungo corso Vittorio Emanuele, Corso Umberto e ritrovarsi alla Nave di Cascella, proprio di fronte al mare. Hanno partecipato tantissimi cittadini oltre che ambientalisti, comitati, associazioni, balneatori ed imprenditori del settore turistico di Pescara. Un unico slogan ha unito tutti i partecipanti della manifestazione: "Vogliamo il mare e i fiumi puliti".
“Come cittadini – hanno detto i manifestanti – siamo indignati per la situazione in cui versano i nostri fiumi che sono i simboli di un territorio malato. Ogni giorno, ridotti spesso a fogne, gettano veleni e rifiuti nel mare Adriatico. Al danno si aggiunge la beffa di pagare lautamente con la bolletta un servizio che non si riceve, con danni che si moltiplicano visto che ne risente anche l’economia turistica regionale che non può svilupparsi come potrebbe a causa della situazione disastrosa della depurazione. La situazione di Pescara ormai è esplosa con il fiume Pescara, che è ricettacolo di decine e decine di scarichi non trattati o trattati male, siano essi abusivi oppure di impianti più o meno autorizzati. E’ solo la punta dell’iceberg visto che il 70% dei corsi d’acqua abruzzesi non rispetta gli obiettivi di qualità imposti dalla Direttiva Comunitaria Acque subendo una pressione antropica insostenibile (e l’anno scorso il 22% dei tratti costieri era nella peggiore classe di qualità – la “scarsa” – rispetto ad un 2% europeo). Si va dal Feltrino al Vibrata, dall’Aterno al Giovenco, dal Moro all’Osento, dal Tordino al Vomano. Una condizione da quarto mondo che in alcune aree si sta trasformando anche in emergenza sanitaria, con la diffusione di patogeni come la Salmonella che ha causato, tra i pochi territori in Europa, una vera e propria epidemia".

I manifestanti hanno chiesto con forza il risanamento del territorio, la trasparenza sui dati sia per quanto riguarda l'inquinamento dei fiumi sia sulla balneabilità del mare e la partecipazione alle scelte che riguardano i fiumi. "Hanno devastato il nostro territorio - ha commentato il deputato del M5S, Gianluca Vacca - tanto da non poter fare neanche il bagno al mare". 

Mare e fiumi puliti - Pescara

Credits: Un ringraziamento speciale ad Augusto De Sanctis.