E' con una camera ardente nella sala consiliare del Comune che la città di Teramo saluterà domenica, per l'ultima volta, il suo concittadino e leader dei radicali Marco Pannella. Ad annunciarlo il sindaco Maurizio Brucchi, che spiega come la salma di Pannella arriverà a Teramo intorno all'una di domenica mattina e come la camera ardente resterà aperta fino alle 15 quando partirà alla volta del cimitero di Cartecchio dove alle 16 sarà tumulata nella cappella di famiglia. E proprio per la giornata di domenica il sindaco ha proclamato il lutto cittadino, invitando docenti e presidi a dedicare la giornata di sabato al ricordo di Marco Pannella con approfondimenti e momenti di studio su una delle figure simbolo delle lotte per i diritti civili e sociali."Interpretando il sentimento della popolazione e la forte emozione suscitata dalla notizia - ha detto il sindaco Brucchi - esprimo il profondo senso personale e collettivo di cordoglio per la scomparsa del cittadino onorario Marco Pannella. Con apposita ordinanza di programmazione del lutto cittadino invitiamo la cittadinanza, i titolari di attività produttive e commerciali, le organizzazioni politiche, sindacali, sociali, economiche e produttive ad esprimere la propria partecipazione nelle forme ritenute più opportune". Proprio qualche giorno fa Marco Pannella aveva ricevuto la cittadinanza onoraria, un ulteriore gesto di vicinanza della città al suo concittadino che il sindaco si dice particolarmente contento di essere riuscito a tributare al leader radicale. "Mi resterà sempre impressa la battuta di Pannella - ha detto il sindaco - che nel momento in cui gli ho consegnato le chiavi della città mi ha detto 'Sono false e so pure chi le ha falsificate'. Credo che questa sia la frase più significativa di quella mattinata"..