Giunge all’ottavo anno Educals Reserve, il progetto dedicato all’educazione alla legalità e al rispetto della natura. L’iniziativa nata nel 2007 e promossa da Federico Gentilini vede impegnati quest’anno 64 studenti dell’I.I.S. E. Alessandrini nella riserva della pineta di Santa Filomena.

Il progetto è stato presentato questa mattina da Gentilini, dal sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, dal Comandante dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato, Piero Di Fabrizio, dal dirigente scolastico Carlo Di Michele, dal docente di riferimento Giuseppe Troiano, dalla Comandante della Polizia Locale Antonella Marsiglia e dal Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Montesilvano, Vincenzo Falce.

"Educals – ha ricordato Gentilini - è il primo progetto in Abruzzo ad aver utilizzato lo strumento del lavoro occasionale accessorio, rivolto a studenti anche minorenni, di almeno 16 anni". Gentilini ha poi letto il messaggio inviato dal governatore Luciano D’Alfonso che ha definito Educals “un’iniziativa ricca di significato, con un’elevata carica di utilità per il futuro dei giovani che vi hanno aderito, in quanto essa avvicina gli studenti al mondo del lavoro e li abitua alla pratica della legalità e al rispetto dell’ambiente”.

"Se la longevità è uno dei metri di valutazione per un progetto, allora Educals è sicuramente un progetto ben strutturato – ha affermato il primo cittadino -, perché si inserisce colmando quel distacco tra mondo della scuola e mondo del lavoro, contribuendo per altro ad accrescere il senso civico di questi ragazzi che sensibilizzano con la loro attività i nostri concittadini a vivere e valorizzare la nostra pineta".

"Si tratta – ha proseguito il comandante Di Fabrizio – di un’iniziativa che accresce il senso di appartenenza ad una comunità e la cura che ognuno di noi deve avere nei confronti dei beni comuni".

"Educals – ha dichiarato il consigliere Pietro Gabriele intervenuto alla conferenza - rappresenta un punto di riferimento per ragazzi delle medie, delle elementari e delle superiori. In una città come Montesilvano dove dobbiamo costruire un’identità culturale, questo progetto va in questa direzione".

Soddisfatto anche il preside Carlo Di Michele che ha sottolineato l’importanza di iniziative che "permettono ai ragazzi di guardare al futuro e di fare del lavoro un’esperienza educativa". Hanno concluso l’incontro la comandante Marsiglia che ha puntato l’attenzione sul bene comune e sull’importanza di rispettarlo e il capitano Falce che ha invitato i giovani "ad impegnarsi costantemente, perché le competenze rappresentano la carta vincente per riuscire in futuro. Vivere nella legalità non significa solo rispettare le leggi, ma soprattutto chi ci sta vicino e il comune vivere sociale".

I 64 studenti partecipanti, selezionati secondo le modalità di avviso e partecipazione già attuate dall’I.I.S. Emilio Alessandrini, saranno ripartiti in 8 gruppi di 6 studenti ciascuno, assistiti da due agenti dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato.

Il lavoro degli studenti consiste in un controllo partecipato sulla sicurezza dell’intera area della Pineta S. Filomena, con le 10 biciclette acquistate dal Comune grazie ad Educals Reserve, al fine di prestare servizi di informazione, assistenza ed orientamento per i turisti ed i residenti in relazione al valore della Pineta. Le prime quattro sessioni di lavoro, dalle 8.00-14.00, si sono svolte giovedì 9 e venerdì 10, giovedì 16 e questa mattina. Seguiranno sempre a luglio i turni di Giovedì 23, Venerdì 24 e ad Agosto Giovedì 6 e Venerdì 7.