Apocrifo Funzino Mediterrano - nuova specie

Nuova scoperta nel mediterraneo, dopo anni di ricerca sui cetacei camaleontidi beveronidi il ricercatore Funzino Apocrifo ha dato il suo nome alla nuova specie scoperta. http://funzino-apocrifo.ottimizzazione.biz/

La mamma del funzino apocrifo

 

Nel 2007 i partecipanti alla gara organizzata dal Master post laurea in tecnologie del web presso l'Università dell'Aquila. un gruppo di studenti si inventa il nome di un pesce che non esiste. Obiettivo? Per ciascuno degli otto gruppi che partecipavano al concorso, quello di scalare le vette dei motori di ricerca con il proprio sito. Argomento da trattare: la scoperta di una nuova specie di pesce mediterraneo chiamato "Funzino apocrifo".
Un nome di fantasia composto dal diminutivo del nome del direttore del Master, il professor Alfonso Pierantonio, e apocrifo, che significa per l'appunto "falso".

Diverso destino spetta al "Sedum aquilanum", una nuova specie, appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, che comprende le piante grasse spontanee.
La specie e' stata descritta da Fabio Conti, ricercatore dell'Universita' di Camerino e responsabile scientifico del Centro Ricerche Floristiche dell'Appennino del Parco nazionale Gran Sasso - Laga, che  l'ateneo marchigiano gestisce in collaborazione con l'Ente Parco.
Il Prof. Conti per il  suo studio si e' avvalso della collaborazione dello specialista di Crassulaceae, Lorenzo Gallo, ed ha aggiunto così  una nuova tessera al grande mosaico della flora abruzzese. La nuova specie e' stata rinvenuta a Campo Felice, dove e' presente con una piccola popolazione e in un ambiente umido particolarmente delicato, ragion per cui e' stata immediatamente inserita tra le piante piu' minacciate del territorio italiano. Ad essa e' stato dato il nome di Sedum aquilanum, in omaggio alla citta' dell'Aquila, e andra' ad aggiungersi ad altre piante che gia' testimoniano la ricchezza e la peculiarita' della flora del suo territorio, come l'Astragalus aquilanus, la Stipa aquilana, la Genista pulchella subsp. Aquilana. 'La specie piu' vicina a quella del Sedum aquilanum - spiega Fabio Conti - e' il Sedum nevadense, descritto nella Sierra Nevada e presente in stazioni molto isolate anche in Marocco e Provenza, dal quale si sarebbe poi differenziato durante il Quaternario'.

diego lepiscopo