L'onestà paga sempre, ed anche in tempi di crisi è possibile conservare il proprio senso civico e la propria lealtà.

Lo sa bene quell'uomo che trova sulla Ss 150, vicino al cimitero, 2.600 euro e li consegna alle autorità per risalire al proprietario.

È successo ad un rosetano, Massimo Falone. Una volta pervenuta la denuncia di smarrimento della somma, il proprietario è stato contattato dai Carabinieri: per il gesto, ha voluto ringraziare chi aveva trovato i soldi con una ricompensa.

"Il senso civico del signor Falone ha dato lustro all'intera città" -ha detto il sindaco di Roseto, Enio Pavone.