Un miliardo e centoventisei milioni per la ricorstruzione privata de L'Aquila sono stati stanziati dal Comitato Interministeriale alla Programmazione Economica, alle parole sono susseguiti i fatti, come d'altronde aveva già dichiarato durante il primo sopralluogo il Sottosegretario all'Economia Paola Micheli, con delega alla ricostruzione e al Cipe.

"A questa iniezione di risorse si aggiunge la decisione di non infliggere sanzioni a L'Aquila e ai Comuni del cratere che non hanno rispettato il patto di stabilità, a causa dei trasferimenti del passato" ha dichiarato il Sottosegretario Micheli che preme per un'accellerazione delle fasi dela ricostruzione del capoluogo abbruzzese.

I fondi saranno così ripartiti: 805,5 milioni di euro per L'Aquila, 192,2 milioni per i comuni del "cratere" e i restanti 131,7 milioni per quelli "fuori cratere", inoltre sono stati stanziati altri 6,9 milioni per il finanziamento di servizi tecnici. Infine 86,6 milioni verranno utilizzati per coprire le anticipazioni garantite dal Commissario alla ricostruzione.

Non solo, il Cipe ha anche approvato definitivamente il progetto per la Statale SS 260 Picente lotto III da San Pelino a Marana di Montereale che dovrà far parte della direttrice Rieti-L’Aquila-Amatrice ed è inserito nell’intesa generale quadro e nell’allegato infrastrutture.