Sotto sequestro il palazzo della Provincia dell'Aquila, in particolare la sede del Centro per l’impiego su ordine dell’autorità giudiziaria della città.

Il provvedimento è stato preso questa mattina dopo l'intervento dei carabinieri del Ros e dei vigili urbani; non si hanno ancora certezze sulla realtà dei fatti anche se il problema sembra essere di carattere urbanistico.

Il procedimento, è stato avviato per falso ideologico e tentata truffa aggravata: secondo un'ipotesi, il palazzo sarebbe stato trasformato da residenza a direzione senza le necessarie autorizzazioni, inoltre il palazzo sarebbe stato ristrutturato dopo il terremoto con fondi anticipati e poi rimborsabili.

Eccetto il primo piano, gli uffici potranno essere usati momentaneamente.