Applausi, risate ma anche momenti di grande commozione per lo show Io sono Abruzzo di Federico Perrotta, andato in scena al Westchester Italian Cultural Center (Wiccny) di New York per l'evento "Abruzzo & Molise, Yesterday and Today 2015" dedicato alle eccellenze regionali.

La comicita' dell'attore comico originario di Chieti Scalo, volto noto del Bagaglino di Pier Francesco Pingitore e uno dei protagonisti di Operazione Quercia e del nuovo spettacolo Scacco al Duce, ha divertito ed emozionato il numeroso pubblico accorso ad assistere allo spettacolo, che si e' tenuto lo scorso venerdi' 13 novembre.

Ma non ci sono state solo risate durante lo show in cui il comico ha ripercorso, tra battute e sketch esilaranti in "abruzzEnglish" (un mix tra inglese e abruzzese, come lo stesso Perrotta lo ha definito), l'arte che ha pervaso l'Abruzzo e che si e' infusa nei piu' famosi e apprezzati artisti del mondo.

Tanti anche i momenti di commozione tra il pubblico, composto in parte da italoamericani di origini abruzzesi emigrati negli Stati Uniti, in cui l'amore per la propria terra non si e' mai affievolito. Dopo un'ora di rappresentazione, una commossa - e inaspettata per gli attori - standing ovation ha segnato la fine dello show.

"E' stato bellissimo e molto commovente raccontare, attraverso il mio spettacolo, le bellezze e le ricchezze del nostro territorio - ha spiegato Perrotta - Ho avvertito in maniera tangibile il calore del pubblico e anche l'orgoglio per le proprie radici da parte di molti italoamericani presenti. E gli occhi lucidi di alcuni raccontavano anche la nostalgia per una terra di cui si sente la mancanza per sempre. Un amore sempre vivo che nessuna distanza puo' spegnere".

"Sono estremamente soddisfatto - aggiunge l'attore - la paura degli ultimi minuti prima di salire sul palco era cresciuta di pari passo alla responsabilita' che sentivo addosso di rappresentare la mia regione nella maniera migliore".

Sul palco a stelle e strisce, insieme a Perrotta, anche Piero Di Blasio, attore e co-autore della piece, e la showgirl e cantante Valentina Olla, che con la sua frizzante ironia ha raccontato - in musica - i confini geografici dell'Abruzzo e del Molise: le Marche con More di Riz Ortolani (originario di Pesaro), il Lazio con Arrivederci Roma e Tanto pe' canta', la Campania con Malafemmena, e infine la Puglia con Volare di Modugno. Oltre ai suoi colleghi di scena, Perrotta ha ringraziato Patrizia Calce, direttrice del Westchester Italian Cultural Center (Wiccny) e Luchy Camacho, italiana d'adozione che vive in America, che ha fatto da "ambasciatrice culturale" tra l'attore teatino e il centro culturale di New York. In questi giorni Perrotta e' ancora a New York per realizzare alcuni video che verranno utilizzati come spot promozionali della regione Abruzzo.

La 'grande mela' sembra aver portato molta fortuna all'attore, che ha gia' ricevuto diverse offerte per portare in scena il suo spettacolo in alcune citta' americane. La partecipazione di Perrotta alla fiera di New York ha avuto il sostegno del pastificio abruzzese Verrigni e dell'Agenzia di Sviluppo della Camera di Commercio di Chieti: quest'ultima ha voluto promuovere la costa dei Trabocchi attraverso un filmato su cui l'attore ha costruito un divertentissimo sketch.

Uno 'spot' che ha portato gia' ad ottimi risultati: un folto gruppo di persone presenti allo show ha subito prenotato un viaggio in Abruzzo per il prossimo anno.