Palermo in piena emergenza per la trasferta di venerdì a Pescara. Di esterni di fascia da schierare a sinistra ne è rimasto solo uno, ma anche a destra arrivano problemi visto che ieri si è fermato anche Rispoli. E con ogni probabilità sarà Luca Fiordilino a presidiare quella zona di campo nella partita contro gli uomini di Zeman. Non proprio un avversario agevole per un giocatore che ha già dimostrato tutta la sua disponibilità, ma che è adattato nel ruolo di esterno. Ed è proprio da questo che si prepara a ripartire l’allenatore del Palermo Bruno Tedino in vista della partita dell’Adriatico.
Per la prima delle due trasferta di fila che vedranno i rosanero prima in campo contro il Pescara e poi a Cremona, altro turno che il Palermo si prepara a disputare senza i nazio- nali, si dovrebbe continuare a puntare sul 3-5-2 con Coronado e Nestorovski. A centrocampo Fiordilino dà le garanzie necessarie per essere schierato a sinistra con Rispoli a destra. In mezzo Murawski. Formazione in piena emergenza. Allarme anche per Rispoli che rischia di non giocare pesa sulle gambe, è in vantaggio su Gnahorè nel ruolo di mezzala destra con Chochev sulla sinistra e Jajalo in mezzo. In difesa, davanti a Posavec, con Cionek e Struna ci sarà Szyminski.
Ieri, intanto, alla clinica San Gaudenzio di Novara è stato operato a dall’equipe del dottor Ferdinando Battistella Michel Morganella. Al giocatore svizzero è stata effettuata la ricostruzione del legamento crociato anteriore sinistro ed è stata stabilizzata la lesione del menisco laterale. L’intervento, fa sapere il club di viale del fante con una nota, è perfettamente riuscito.