Le testimonianze sulle prime apparizioni del fantasma di Zanni risalgono a ben quattro anni fa. Diversi abitanti del quartiere pescarese dichiararono di aver visto una figura spettrale dalle sembianze femminili. Questi insoliti racconti furono ripresi dal periodico PescaraPescara che, assieme ad altre testimonianze da diverse località abruzzesi, li ha raccolti in un articolo e successivamente pubblicati sia nell'edizione cartacea che nel loro sito web. Di seguito vi riportiamo uno stralcio dell'articolo, all'interno del quale viene riportato l'episodio inerente al fantasma di Zanni.



Che ci si creda o no, ai fantasmi come alla tecnologia applicata, esistono diversi siti che censiscono i fenomeni soprannaturali, compresi quelli della nostra regione. Fra gli episodi indicati come misteriosi ce n’è uno che riguarda il quartiere Zanni di Pescara. Da qualche tempo alcuni abitanti del posto dichiarano di essere testimoni di una strana apparizione dall’aspetto femminile, una figura evanescente accompagnata da rumori anomali. Chi la sa lunga dice che potrebbe trattarsi di una donna uccisa nel corso di una rapina.



A distanza di quattro anni ci è arrivata una nuova testimonianza. M.L. originario di un piccolo paese nel chietino e trasferitosi da qualche anno proprio nel quartiere Zanni di Pescara, ci ha contattati raccontandoci la sua 'visione'. A causa del suo italiano non fluente abbiamo corretto le sue dichiarazioni.

"Erano le 23.00 circa e stavo tornado a casa lungo la salita del belvedere della strada Zanni. Ho sentito dei rumori anomali e mi sono affacciato pensando si trattasse di un cucciolo in difficoltà. Quando mi sono avvicinato non ho sentito più nessun lamento ma ho potuto scorgere una ragazza completamente vestita di bianco come se fosse trasparente. Si nascondeva dietro una tamerice. Non ho visto più nulla perché, per la grande paura, sono scappato via più che potevo. Sono andato in 'cascetta'".