Il corto di Guido Casale “Nobilitas semper” è stato selezionato, tra oltre mille titoli inviati da tutto il mondo, all’Isff (International Shorts film festival) di Washington DC, negli Stati Uniti.

Solo 50 di questi corti, spiegano gli organizzatori, sono stati selezionati per la proiezione. L’Isff è orientato all’aiuto dei film maker, i cortometraggi selezionati saranno proiettati per il pubblico ma anche per una platea di giornalisti e di operatori del settore per la vendita dei diritti.

“Nel 2010, dopo un’esperienza lavorativa in Irlanda durata 3 anni, affascinato dall’idea di fare poter fare cinema in Abruzzo - spiega Guido Casale, 35 anni, pescarese - mi sono iscritto al corso di Regia e Sceneggiatura della scuola di cinema Ifa (International film academy) di Pescara dei fratelli Alessandro e Cristiano Di Felice".

"La scuola - continua - mi ha dato l’opportunità, al termine dei 3 anni di corso, di sviluppare le competenze pratiche e teoriche per realizzare il mio primo cortometraggio, avvalendomi di altre figure professionali formatesi  nei miei stessi anni di corso. L’ idea del cortometraggio nasce dall’intenzione di rappresentare la dicotomia realtà-finzione attraverso la lente del surrealismo, ironizzando sui clichè del crime novel”.

Il cortometraggio è stato girato nel castello di Semivicoli a San Martino sulla Marrucina (Chieti).

Un altro grande successo, dunque, dopo la brillante affermazione di Bangland alla Mostra del cinema di Venezia, per la scuola Ifa di Pescara dei fratelli Alessandro e Cristiano Di Felice.

Sinossi:

Durante una partita a poker, quattro nobili investigano sulla morto di un loro caro amico. Tutti gli indizi portano a fare del maggiordomo Michele il colpevole designato, il proprietario del castello, però, non crede a questa tesi. Alla fine della partita di poker il mistero sarà risolto.

Interpreti:

Antonio D’Emilio, Daniel Chiacchiaretta, Antonio Forte, Mattia Rojo, Valentino Tascione, Wojitila Lara

Cast tecnico:

Mattia Tedeschi, direttore fotografia; Paolo Menè, aiuto fotografia; Vincenzo D’Eugenio, elettricista; Diego Mercadante, operatore camera; Marta Di Giovanni, secondo operatore camera, Francesco Trisi, camera assistant; Marco Palma, tecnico suono; Marco D’Onofrio, boom operator; Cristina Di Lorito, editor; Marco Palma, sound designer; Alex Torrieri, segretario edizione.