I RICORDI COME ISPIRAZIONE

Manca una settimana al Natale e tra le preparazioni che presto condividerò con voi mi è avanzato un po di tempo per gli esperimenti. In questi giorni la mia cucina pullula di cioccolato, frutta secca e arance. Ma cosa farci?

Avevo in mente qualcosa di diverso che non fosse il solito dolce, che non fosse il solito concetto. Mi sono dovuta recare al centro di Pescara per qualche commissione e sono passata davanti all' ex Aurum. Quanti ricordi legati a quella bellissima struttura, testimone della crescita del rapporto con il mio compagno e chissa quante altre storie d' amore sono passate di lì. I primi tempi andavamo spessissimo a vedere mostre e spettacoli ed ancora oggi stento a credere che un tempo fosse semplicemente un' industria di liquore. In quell'istante ho avuto la mia ispirazione, un dolce che fosse la mia rappresentazione di Pescara. Sono tornata a casa e ho dato fondo alla mia bottiglia di Aurum, tranquilli non me la sono scolata tutta, per me è bastato un bicchierino, il resto è andato nella mia creazione. Spero vi piaccia, semplice ma di effetto certo, mi raccomando, però, di non darlo ai bambini.

DOLCEPESCARA

Ingredienti per uno stampo da 24 cm di diametro
per la base:
180g di Farina
50 g di cacao amaro
180g di Zucchero
6 uova
150g di cioccolato fondente
200g di burro
8g di lievito in polvere
un pizzico di sale

Per la crema
3 uova
200g zucchero
60g di farina
4 arance
la scorza di un arancia
2 cucchiai di aurum
1 bacca di vaniglia

Per la copertura
200g di cioccolato fondente
 qualche pavesino

Preparazione:

Cominciamo con la base:
sciogliete il cioccolato e lasciate intiepidire, a parte lavorate il burro in crema
insieme con lo zucchero e unite ad uno ad uno le uova. Aggiungete il sale e il cacao setacciato con la farina ed il lievito. Lavorate bene finchè il composto non risulti liscio. In fine aggiungete il cioccolato fuso eversate il composto in una teglia di 24 cm di diametro, cuocete in  forno statico a 180° per 40-45 minuti.
Mentre il dolce termina la sua cottura noi ci dedichiamo alla crema di aurum e arance:
lavorate i tuorli con lo zucchero finchè non risulteranno spumosi, aggiungete la farina, il succo di arancia, la scorza grattugiata, il liquore e i semi di vaniglia. Cuocete il composto a fuoco bassissino girando spesso e stando a tenti che si addensi senza bollire. Una volta pronta lasciatela raffreddare, intanto montate a neve gli albumi e aggiungeteli delicatamente alla crema ben fredda.
Quando la torta sarà fredda dividetela in due sezioni e bagnatela ambo i lati con un po di Aurum diluito con succo di arancia, siate generosi se non volete che il doce si asciughi troppo prima dell'assaggio. farcite con una buona dose di crema e ricomponetelo.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria e quando sarà tiepido versatelo sul dolce, facendo attenzione che lo ricopra completamente. lasciate riposare e quarnite con i biscotti sbiciolati.

PER NON SPRECARE
Se vi avanzasse della crema e del cioccolato fuso potete usarli per un dolce al cucchiaio, usate dei biscotti come fondo e alternate la crema di aurum con uno strato di cioccolato misto a panna montata e terminate con qualche pezzetto di arancia.