"La città di Pescara in particolare potrebbe trarre beneficio dalla nuova riorganizzazione:  la densità abitativa è altissima, 3.626 abitanti per chilometro quadrato, una delle più alte d'Italia, e, avendo limitate possibilità di sviluppo urbanistico, si diffonde nei comuni limitrofi. L'area metropolitana Pescara-Chieti conta una popolazione di 392.922 abitanti distribuita su una superficie di 645 Kmq, mentre il resto dell'Abruzzo segna 938.652 residenti su una superficie di 10.150 kmq. Di fatto, l'area metropolitana, appena un ventesimo del territorio, raccoglie un terzo della popolazione. La densità abitativa, pari a 609 abitanti per Kmq, è sei volte e mezzo superiore a quella del resto d'Abruzzo (92 abitanti per kmq)." si è espresso così il presidente di Confindustria Chieti Pescara Gennaro Zecca.

Anche Confindustria spinge per la creazione della "Grande Pescara" e spinge per un'accellerata del processo che dovrebbe portare alla formazione del centro metropolitano.