Cinque romeni, tutti pregiudicati, sono stati arrestati dai Carabinieri di Pescara, Montesilvano e dalla Polizia Stradale dopo un lungo inseguimento in autostrada. I militari avevano notato uno dei romeni, pregiudicato e già noto alle forze dell'ordine a bordo di una Mercedes, che procedeva sull'asse attrezzato.

Insospettiti, hanno deciso di seguire la Mercedes fino ad un capannone nella zona industriale di Giulianova dove ad attendere l'uomo c'erano i suoi complici a bordo di un furgone Opel Vivaro.
Poco dopo i militari sono riusciti ad intercettare con un posto di blocco il furgone e recuperare la refurtiva di circa 7 quintali di rame, detto "oro rosso" per l'imponente giro di affari al mercato nero.
La Mercedes invece, con a bordo tre malviventi è riuscita ad imboccare l'autostrada, ma dopo un inseguimento di  spericolato di alcuni km è stata bloccata nei pressi dell'uscita di Villanova. Per tutti gli arrestati l'accusa è di furto aggravato e resistenza.