Forni e panifici nel mirino dei N.a.s. . Da questa mattina controlli a tappeto in tutta la regione Abruzzo da parte dei Carabinieri di N.a.s. di Pescara sulle condizioni igieniche e sanitarie, sull’adozione delle corrette procedure dell’autocontrollo, etichettatura ed evidenziazione degli allergeni nella produzione del pane.

Quattro i panifici sottoposti a provvedimento di chiusura, sanzioni per 20 mila euro e circa 2,3 quintali di pane sequestrati.

Pane e materie prime in cattivo stato di conservazione sono stati trovati in un panificio in Provincia di Pescara privo, tra l'altro, anche dell'autorizzazione sanitaria per la produzione di pan grattato. In questo caso sono stati sequestrati 2,3 quintali di pane raffermo accatastati nella sporcizia in uno spazio esterno. I locali sono stati sequestrati e il titolare segnalato alla magistratura.

Mancato rispetto delle condizioni igienico sanitarie ,  anche altri tre panifici sono stati sequestrati nelle province di Pescara, Teramo e L'Aquila,  nell'ultimo caso ancora locali in pessime condizioni, muffe e pane ammucchiato vicino all'immondizia.