"Destra e sinistra hanno perso totalmente il controllo della situazione e quello che sta succedendo in consiglio comunale è semplicemente inaccettabile.
Il consiglio comunale forse più importante d'Abruzzo che deve prendere decisioni urgenti e fondamentali per la città è oggi bloccato e paralizzato per un'infantile, ottusa ed ormai pericolosa prova muscolare. Questi consiglieri hanno dimostrato in maniera chiara ed inequivocabile di essere indegni di rappresentare Pescara."

Questo il duro comunicato della Capogruppo del Movimento 5 Stelle di Pescara Erica Sabatini, dopo l'ennesimo consiglio comunale terminato in bagarre a causa delle magliette anti Alessandrini indossate dall'opposizione di centro destra che chiedono con insistenza le dimissioni del primo cittadino dopo lo scandalo relativo alla balneabilità.

"Il problema non è la maglietta indossata, ma un regolamento che viene strumentalizzato, da una parte e manipolato, dall’altra. Noi abbiamo chiesto al centrodestra di togliere le magliette, ma i consiglieri sono liberi di non farlo. Rivolgersi al prefetto per sapere cosa fare significa dimostrare di essere indegni di questa città"