Ci sono troppi cinghiali in Abruzzo, nessuno sa quanti siano, dalla Regione fanno sapere che sono 150 mila, ma manca un censimento vero e proprio.

Sono tanti e sono ovunque, non solo in campana, ma anch in città eal mare. Secondo le segnalazioni saremmo invasi, anche se il condizionale è d'obbligo in mancanza di dati ufficiali.

Anche negli ultimi giorni ne sono stati avvistati, non sono animali pericolosi per l'uomo, anche se sotto stress o in presenza di cuccioli possono diventare aggressivi. Li hanno visti al mare nei presi di San Vito, dove il sindaco ha emanato un'ordinanza che ne permette l'uccisione, a Vasto, a San Salvo, nell'Aquilano (dove hanno circondato un ciclista. ecco il video.) e a Francavilla al Mare.

Particolarmente dannosi per l'agricoltura, l'emergenza cinghiali costa milioni alla Regione, ben 4 quelli spesi lo scorso anno per pagare i danni dei cinghiali.

La soluzione potrebbe essere l'apertura in via sperimentale della Caccia Selettiva: dal 2 al 30 settembre e dal 15 aprile al 3 settembre 2016 i maschi e femmine non adulte e dal 1° ottobre 2015 al 31 gennaio 2016 i maschi e le fmmine di tutte le classi.

Ovviamente gli animalisti non ci stanno, ritengono sia preferibile renderli inoffensivi recintando i loro spazi piuttosto che ucciderli.