Con la consegna delle chiavi di accesso al fabbricato e' avvenuta ieri la "consegna del cantiere" alla ditta I.M.E.S. di Pescara, che si e' aggiudicata l'appalto per i lavori di consolidamento e sicurezza da eseguire nell'edificio storico del liceo ginnasio "G. d'Annunzio" di Pescara. Grazie al finanziamento di 250.000 euro concesso dallo Stato nell'ambito del Programma straordinario di interventi urgenti sul patrimonio scolastico finalizzati alla messa in sicurezza e alla prevenzione del rischio connesso alla vulnerabilita' degli elementi degli edifici scolastici, gestito dalla Provincia e dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche, il liceo classico potra' risolvere alcuni problemi legati alla funzionalita' della sede che si trascinavano da diversi anni. "Forse non e' un grande investimento - ha detto Antonio Di Marco - e dunque neanche una grande notizia, considerato che il patrimonio scolastico e' una incombenza specifica delle Province. Ma il fatto che siamo riusciti ad intervenire sull'edilizia scolastica a fronte del momento difficile che stiamo vivendo, e' di per se' una notizia. Stiamo facendo opere con risorse disponibili dagli anni precedenti, grattando il fondo del barile, ma e' chiaro che abbiamo bisogno di nuova linfa, perche' abbiamo il dovere di assicurare interventi immediati nel caso di emergenze e investimenti corposi per scuole funzionali e moderne". In ogni caso, tempo tre mesi, il Liceo vedra' interventi di varia natura, che nel complesse risolveranno situazioni alquanto disagevoli: sostituzione degli infissi al piano seminterrato; impermeabilizzazioni, verifiche coperture e canali di gronda; risanamento igienico pareti e soffitti dell'ultimo piano e vano scale; rifacimento pavimentazione palestra e aula magna; opere di sistemazione delle aree esterne (campetti, recinzione ecc.).