Sono noti a tutti i tempi biblici della sanità abruzzese, ma due anni per fare un'ecografia sono davvero troppi.
Così un cittadino di sant'Eusanio del Sangro, Paolo De Titta, di fronte ad un'attesa così lunga ha deciso di protestare incatenandosi al cancello della ASL di Chieti. 

Ha bisogno di un'ecografia, ma dovrà aspettare fino all' 11 Febbraio 2017, non solo, l'esame ecografico è legato ad una visita ortopedica per la quale dovrà aspettare otto mesi, cioè potrà farla soltanto il 24 marzo del 2016, quasi un anno prima dell'ecografia. Insomma una Via Crucis.

"Mi stanno istigando al suicidio " Due anni per conoscere il proprio stato di salute, l'uomo, che è anche diabetico,  ha  annunciato di aver smesso di assumere i farmaci necessari alla cura del diabete come ulteriore segno di protesta contro le inefficienze della sanità.