Pescara . Le chiacchiere se le porta il vento, o , in questo caso la corrente , sono inutili , anzi dannose se non corroborate da azioni , in quanto se di inquinamento si parla solamente, ma non si agisce si danneggia l'economia di città come Pescara , Francavilla al Mare , Montesilvano ecc che vivono soprattutto di turismo .

Dichiarare da ora il divieto di balneazione per la prossima stagione è un colpo violentissimo alla costa , riteniamo che sarebbe necessario intervenire e , se proprio vogliamo , sarebbe più opportuno parlare di soluzioni possibili.

Appurato che le cause dell'inquinamento delle acque del fiume Pescara e del mare Adriatico sono anche gli scarichi abusivi di acque reflue e le discariche di rifiuti inquinanti sul lungofiume , proviamo ad ipotizzare quali potrebbero essere i sistemi per risolvere il problema ed individuare i colpevoli .

Probabilmente parlare di ecomafie in Abruzzo non è esagerato , anche se in molti casi, gli "inquinatori " non sono affiliati a nessun clan e in qualche volta potrebbero non essere nemmeno coscienti del danno che creano. Parliamo di tutti quelli che abitano in case con scarichi fognari non regolari allacciati abusivamente alle acque bianche, per esempio. In questo caso la soluzione per verificare è il catasto, ma anche semplicemente dei liquidi colorati marchianti che una volta immessi nelle tubature evidenziano il flusso , soluzione economica, veloce ed efficace . Ci domandiamo perché a nessuno venga in mente.

La tecnologia ci verrebbe in aiuto anche per quanto riguarda gli scarichi abusivi nei fiumi e nel mare : droni e g.p.s. in grado di verificare le condutture di scarico anche sotterranee , un metodo già adoperato con successo sulla costa laziale .
Considerando i costi limitati di liberare in cielo un drone , non si capisce perché non si faccia, con le multe, tra l'altro si potrebbero reperire anche fondi per bonificare queste zone.

Nei casi di discariche abusive , ben 19 nel tratto di fiume tra Brecciarola e la Madonnina , è strano che  nessuno si accorga mai di nulla: una discarica non nasce da un giorno all'altro e difficilmente i camion che scaricano rifiuti giungono sul posto a motore spento e senza far rumore, ma questa è una storia un po' più complicata , tuttavia anche qui sistemi di videosorveglianza potrebbero essere un deterrente per la eco criminalità.