Rintracciato dai Nucleo Radiomobile di Pescara  ed arrestato l'autore dell'aggressione e rapina ai danni di una quarantenne di ieri pomeriggio nel parcheggio sulle golene del fiume Pescara, si tratta di un minorenne facente parte di una comitiva di giovani già sotto controllo da parte delle forze dell'ordine.
Il ragazzo avrebbe aggredito la donna alle spalle con lo scopo di rapinarla, avrebbe cercato di stringerle una mano sulla bocca per non farla urlare e, al culmine della colluttazione le avrebbe anche sferrato un calcio alla schiena, minacciando di ucciderla se avesse provato a chiamare aiuto.

Per i Carabinieri è stato facile risalire al giovane malvivente e grazie alla perquisizione domiciliare avrebbero in mano sufficienti prove per arrestarlo.
’efficace risposta fornita dall’Arma ha permesso di individuare rapidamente l’autore di un grave fatto reato, grazie al coraggio della vittima ed alla conoscenza, anche delle giovani e giovanissime leve criminali di cui colpisce, lasciando a volte sconcertati, la violenza nella consumazione e l’età.  Sono in corso ulteriori approfondimenti per capire se l’arrestato possa avere legami con fatti criminosi commessi negli ultimi mesi a Pescara da parte di giovanissimi malviventi” ha commentato il Capitano Scarponi.

Il minore in questo momento è rinchiuso nel carcere minorile de L'Aquila