Il presidente della Giunta regionale abruzzese, Luciano D'Alfonso, alla presenza degli assessori Silvio Paolucci, Mario Mazzocca, Dino Pepe e Donato Di Matteo, ha illustrato oggi il Piano di ripartizione dei fondi contro il dissesto idrogeologico destinati ad oltre cento Comuni.

Si tratta di finanziamenti provenienti da due livelli: una parte dall'ordinanza di Palazzo Chigi che ha concesso 30,5 milioni di euro all'Abruzzo per gli eventi calamitosi del marzo scorso che determinarono il riconoscimento dello stato di emergenza; una parte consistente in 25 milioni da Bruxelles, attraverso i Por Fesr che la Giunta ha deciso di destinare al risanamento del territorio; ci sara' poi una terza tornata di finanziamenti entro l'anno.

"Grazie alle riunioni effettuate in ciascuna provincia abbiamo avuto contezza del lavoro da fare - ha commentato D'Alfonso - anche dei problemi straordinari del territorio. Appronteremo poi altri dieci interventi grazie a fondi concessi dal ministero dell'Ambiente: l'abbellimento delle strade risponde a criteri di sicurezza ma anche di richiamo turistico. Non si e' mai fatto tanto lavoro in cosi' breve tempo".