Sono stati ingenti i danni del maltempo, in particolar modo nell'Aquilano, nella giornata di ieri.

Una donna di 51 anni, Adonia Sabatini, di Civitella Roveto è morta travolta da una frana; nel crollo è rimasto ferito in maniera non grave un giovane di 25 anni. La donna, secondo quanto si è appreso dai vigili del fuoco, è finita sotto il muro di contenimento della propria abitazione, crollato in seguito alla frana. Il corpo della donna è stato estratto dai vigili del fuoco.

La portata del Liri ha superato i limiti in diversi punti nella Valle Roveto: in particolare a Canistro il fiume Rio Sparto, affluente del Liri, ha superato gli argini provocando l'allagamento di abitazioni e della campagna; numerose persone sono state evacuate.

Nella stessa Valle Roveto una frana ha reso inaccessibili le frazioni di Meta e Peschiera. Il maltempo che si è abbattuto sulla Marsica ha causato diversi allagamenti anche ad Avezzano e negli altri paesi dove, l'intervento dei vigili del fuoco è stato continuo; in via XX settembre l'acqua è penetrata nei locali di una concessionaria di auto provocando rilevanti danni.

Diversi anche gli incidenti stradali che hanno bloccato la viabilità per alcune ore, in particolare nella galleria del Monte Salviano un incidente dovuto al manto stradale bagnato ha coinvolto tre mezzi, anche se non si registrano feriti gravi.

Sull'autostrada A25 Pescara Roma, all'altezza del viadotto di Pietrasecca un incidente ha rallentato notevolmente lo scorrimento del traffico che è stato ripristinato dopo alcune ore. Alcune autovetture sono rimaste intrappolate nell'acqua nei sottopassaggi di Avezzano; i conducenti si sono allontanati prima che l'acqua bloccasse gli sportelli.

C'e' anche un uomo ucciso a Tagliacozzo (L'Aquila) da un fulmine che lo ha colpito mentre stava togliendo l'acqua dalla cantina della propria abitazione nel bilancio del maltempo che dal pomeriggio ha messo in ginocchio la Valle Roveto e la Marsica.