"Occorre buon senso nell'applicazione della direttiva Bolkestein al nostro demanio marittimo". Lo dichiara in una nota il Consigliere segretario dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale Giorgio D'Ignazio, capogruppo del Nuovo Centrodestra.

"Le spiagge italiane- spiega il consigliere- rappresentano una peculiarità del nostro Paese grazie alle migliaia di piccole imprese familiari che hanno lavorato ed investito su di esse. Occorre trovare una soluzione che non disperda e anzi tuteli questo immenso patrimonio e che al tempo stesso consenta di rispettare la direttiva, mettendo all'asta solo le nuove concessioni", prosegue D'Ignazio.

"Per questo motivo ringrazio il Presidente Monticelli per l'audizione con le associazioni di categoria interessate al demanio marittimo organizzata nel corso della seduta della Quarta Commissione Consiliare Politiche Europee e auspico che la Regione Abruzzo faccia sentire la propria voce con il governo nazionale", conclude il consigliere.