Pescara . Dal pericolo inceneritore, allo smercio di rifiuti nel vicino Molise, dalle discariche abusive alla sovrapproduzione di immondizia.

Sono emergenze a cui la Regione deve far fronte, ma senza un vero piano regionale dei rifiuti e senza una politica che contempli la legge “Rifiuti Zero” la situazione non può che peggiorare

“Abbiamo richiesto di svolgere una giornata di lavori nell’aula perché questo governo regionale non può continuare ad andare a tentoni con scelte antieconomiche e persino dannose per salute e territorio” ha commentato la Presidente Sara Marcozzi, firmataria della proposta di legge contro gli inceneritori e prima in Abruzzo ad aver segnalato il rischio di un impianto nocivo nel territorio regionale. “Nella seduta straordinaria presenteremo dei punti programmatici per far fare all’Abruzzo quel passo in avanti verso le regioni virtuose che con le politiche di smaltimento attuali non arriverà mai"