Il sindaco di Ortona, Vincenzo D'Ottavio, ha scritto al prefetto di Chieti Antonio Corona e al direttore generale della Asl, Pasquale Flacco, chiedendo "la verifica dei presupposti essenziali che permettano di garantire la sicurezza delle pazienti" in relazione alla chiusura, prevista per il 31 agosto, del punto nascite dell'ospedale di Ortona.

"La cessazione dell'attivita' - ricorda D'Ottavio - doveva essere subordinata a lavori di adeguamento di altre strutture della Asl, in particolare del punto nascita del Santissima Annunziata di Chieti, da terminare entro lo scorso 31 luglio".

In mancanza di comunicazioni ufficiali sul termine dei lavori alla palazzina C dell'Ospedale di Chieti il sindaco d'Ottavio chiede al prefetto di verificare se i presupposti alla chiusura del punto nascite di Ortona, i lavori al reparto di Chieti, ci siano effettivamente al fine di tutelare la sicurezza delle donne.

Il sindaco chiede, inoltre, che in attesa delle dovute verifiche si sospenda il decreto di chiusura in modo che le pazienti abbiano la possibilita' di servirsi del reparto di Ortona.