La notizia è del 23 agosto ma solo oggi sale alla ribalta della cronaca. A riportarla è Rete8.

L’episodio nella notte del 23 agosto tra Via Pianella e Via Ricci dove un 27enne di Villamagna passeggiava tranquillamente e sulle spalle uno zainetto della Pescara calcio. Sceso dall'autobus di fronte al Grande Albergo e arrivato quasi nei pressi della Civitella viene accerchiato da sei giovani, due in moto, gli altri 4 in macchina. Per il 27enne sono attimi di puro terrore, viene pestato senza pietà con calci e pugni al volto e gli viene strappato lo zainetto del Pescara. Solo dopo qualche giorno il giovane, che era andato semplicemente a dormire dalla nonna, decide di denunciare il fatto e agli agenti della Digos da indicazioni precisa su uno degli aggressori. L’altro, ingenuo oltre che vile, celebra le sue gesta su Facebook e per gli agenti della Questura é un gioco da ragazzi identificarlo e notificargli la denuncia, é caccia agli altri 4.



Non è il primo episodio del genere che succede a Chieti. Ignoranza e stupidità, non meritano altri commenti.