Due eventi rock che faranno di Pescara un punto di riferimento nazionale il 14 luglio e il 12 agosto, grazie a Pescara Rock, manifestazione che saluta la sua terza edizione con l’unica data del centro-sud della band dei Chemical Brother, all’Antistadio Adriatico in agosto. Oggi la presentazione, con l’assessore a Turismo e Grandi Eventi Giacomo Cuzzi e lo staff della Best Eventi di Andrea Cipolla, motore di Pescara Rock, biglietti in vendita dal prossimo 25 marzo.
 
 
“Se nelle passate edizioni Pescara era una città rock con il concerto di Morrisey, Dream Theater, Yann Tiersen e degli Afterhours, quest’anno diventa una vera e propria capitale con i Chemical Brothers – così l’assessore a Turismo e Grandi Eventi, Giacomo Cuzzi – Il Comune è orgoglioso di patrocinare degli appuntamenti di qualità e richiamo così alti, l’esperimento di fare di questa manifestazione un appuntamento di grande rilievo si realizza quest’anno con una data che è unica e importante, quella dei Chemical Brothers. Non solo, torna anche quest’anno il Contest per dare spazio anche alle band locali, che ha avuto un grande successo nelle scorse edizioni. Si tratta di una nuova occasione importante per far circolare su circuiti ampi e nazionali l’immagine della città e la sua vena rock, a cui l’anno scorso abbiamo voluto dare spazio e che dopo il fantastico “rodaggio” fatto nel 2015, è davvero pronta a decollare”.
 
 
“Il duo elettronico simbolo del big beat, composto da Ed Simons e Tom Rowlands, sarà a Pescara il 12 agosto e porterà sul palco l’ultimo album “Born In The Echoes”, pubblicato a luglio 2015, dal quale è stato estratto il singolo “Wide Open”, registrato in collaborazione con il cantautore statunitense Beck – spiega Andrea Cipolla della Best Eventi – Si tratta di una data unica per tutto il centro-sud, i Chemical Brothers saranno l’attrazione principale per l’edizione 2016 di Pescara Rock, un gruppo simbolo del big beat che richiamerà da noi tantissima gente. Alla vigilia della Notte bianca del Mediterraneo, invece, ci saranno i Counting Crows, il concerto si terrà il 14 luglio al teatro d’Annunzio, musica diversa, un rock senza tempo per la band, che si è affermata nel 1993 con l’album August and Everything After, sicuramente uno dei migliori lavori rock anni ‘90”.
 
Chemical Brothers. Il duo, in questi anni, ha ridefinito il concetto di musica elettronica dal vivo, grazie all’uso massiccio di immagini psichedeliche, laser e luci stroboscopiche, create con la collaborazione del visual artist Adam Smith e che danno vita ogni volta a show spettacolari, davvero da non perdere! Partendo dai più piccoli club di Londra 24 anni fa, The Chemical Brothers sono arrivati a essere il gruppo di punta della scena elettronica mondiale, tra i pochi artisti del genere capaci di riempire le arene e di scalare le classifiche di mezzo mondo. Il loro stile inconfondibile affonda le radici nella musica elettronica, spaziando dal big beat, al trip hop, fino alla techno: ne sono un esempio i brani ormai culto “Hey Boy Hey Girl”, “Galvanize”, “Do It Again”. Biglietti disponibili su TicketOne dalle h 11:00 di venerdì 25 Marzo.
 
Counting Crows. La band è composta da Adam Buritz (voce), Jim Bogios (batteria), Charlie Gillingham (piano), David Bryson (chitarra), David Immergluck (chitarra), Millard Powers (basso) e Dan Vickrey (chiatarra). Sin dagli esordi hanno catturato attenzione di pubblico e critica con il fascino di sonorità rock tipicamente americane e influenze folk, blues e country. La band ha posto le basi del successo sulla composizione di canzoni ben strutturate dal punto di vista musicale e i cui testi sono sempre efficaci nell’esprimere ogni volta stati d’animo diversi. Una musica senza compromessi, che pone al centro un’emozione, una storia in cui immedesimarsi che la band sviscera nota dopo nota, parola dopo parola, come accade in Somewhere Under Wonderland, ultima fatica discografica.