Pescara . La dichiarazione d'amore di Ledian Memushaj al Pescara è inequivocabile e proviene direttamente dal suo profilo social. In molti temevano che il forte centrocampista albanese (classe 86) potesse essere allettato dalle numerose offerte di squadre più prestigiose, ma ieri il capitano bianco azzurro ha sciolto le riserve chiarendo una volta per tutte che resterà ancora in riva all'Adriatico. E lo ha fatto a modo suo, con un post in cui dimostra tutto il suo attaccamento alla maglia. Del resto Ledian Memushaj è fatto così, orgoglioso e coraggioso è entusiasta di caricarsi sulle spalle il peso e l'onore di giocare in serie A con la casacca del Pescara.
Sarà contento Massimo Oddo che, almeno, sa gia' di poter contare sul suo capitano a centrocampo, elemento indispensabile per abbinare corsa, muscoli e geometrie .

"Io e la mia famiglia ci siamo trasferiti nel '97 a Cremona, mio padre era gia' in Italia. Quando è scoppiata la guerra in Albania ha ottenuto il ricongiungimento con la famiglia. Avevo 9 anni e mi sono subito trovato bene, a quell'età tutto sembra bello e non vedi i problemi come sono realmente.
Oggi sono orgoglioso di essere il capitano del Pescara, è un vero onore. Ho un bel rapporto con i tifosi e la città è bellissima, voglio continuare a sognare con loro"


"Un dhe familjia ime erdhem ne Itali ne 97 ne Cremona,babai im ishte ne Itali. Kur plasi lufftane shqipri,morrem baskimin familjar. Kishia 9 vijec e u gjeta shum mire ne Cremona:ne a te moment ngjan sdo gjie fantastike e nuk i shikon problemat. Sot jam krenar qe jam kapiteni i Pescares. Vej shum dakort me tifozat ,dhe Pescara eshte fantastike. Duha te vashdoj kte enderr me Pescaren"