Delfino Pescara 51 punti in classifica, Virtus Lanciano 48 e sabato pomeriggio al Biondi si gioca l'atteso "derby abruzzese" in cui tutto può succedere.
Il Pescara, nono in classifica deve vincere per continuare a cullare il sogno Play Off, la Virtus Lanciano, decimo, praticamente salvo e senza obbiettivi, vuole vincere contro i più blasonati biancazzurri davanti al proprio pubblico per dare un senso alla stagione.

Marco Baroni, ex della partita, porna per la prima volta a Lanciano dopo la memorabile stagione 2013/2014 ,con qualche dubbio di formazione a centrocampo, Bjarnason e Brugman , ma con una certezza in più in attacco, Melchiorri.
Baroni, come ha già ricordato più volte, vuole solo giocatori al 100% della forma, questa volta pretende anche il 150% dai suoi per vincere un derby sempre insidioso e restare in corsa per la A, per questo non ci sarà Salamon in difesa e dovrà essere valutata la forma di Bjarnason e Brugman che rientrano da problemi fisici, considerando anche i prossimi impegni ravvicinati ( dopo soli tre giorni c'è la partita casalinga con la Pro Vercelli)
Discorso diverso per Federico Melchiorri, che scontata la squalifica tornerà a guidare l'attacco biancazzurro: "Le difficoltà sembrano essere superate, però comunque sia se ne presentano sempre di nuove,ora come obiettivo abbiamo di andare a fare un risultato importante a Lanciano. Non possiamo mai mollare, lo abbiamo dimostrato, quando ci siamo, siamo veramente forti" Ha dichiarato il bomber -" Se giochiamo sempre come sappiamo possiamo fare cose belle" - continua - " Questa partita conta tantissimo in primis perché è un derby ed il morale viene aumentato a dismisura in caso di vittoria e soprattutto perché è uno scontro diretto, il Lanciano lo abbiamo a pochi punti, se riusciamo a vincere lo allontaniamo, quindi è una partita fondamentale sotto tutti gli aspetti."

In casa rossonera sembra regnare una calma apparente, la tensione c'è soprattutto tra i tifosi che aspettano questa partita per tutta la stagione, in settimana ci ha pensato il capitano Carlo Mammarella ad infiammare il tifo lancianese promettendo una vittoria che "ci proietterebbe verso qualcosa di veramente bello da vivere con la massima passione nell’ultima parte di campionato. Il derby è una partita a parte” e anche per Mister D'Aversa ci saranno problemi di formazione saranno sicuramente out Gatto e Turchi.