Pescara . Soltanto delusione per quei 62 tifosi del Pescara giunti in trasferta a Novara per vedere la partita. Causa nebbia, l'incontro del Silvio Piola dopo neanche venti minuti di attesa ed è stato rinviato a data da destinarsi, forse il4 Novembre.

Novara non è certamente dietro l'angolo, così ai supporter pescaresi giunti fin li per incitare la squadra, non è restato che tornare mogi mogi a casa ( con una nebbia incredibile ) :
"di quei 62 che erano a Novara(come può capitare a qualunque tifoseria) non è' importato a nessuno la lega decide quando rigiocare ... E quindi vai il 4 novembre .. Cosa importa se si tirano fuori Altre 70€ di trasferta" questo scrivono sui social i tifosi, amareggiati per non aver potuto vedere la partita, per tanti soldi spesi e soprattutto per la scarsa considerazione che la lega ha di loro.

Eppure in lega si era detto niente anticipi e posticipi in notturna nei mesi invernali, ma poi si sa, comandano i diritti televisivi e le esigenze di palinsesto delle tv che ormai sono in grado di decidere che alle 20:30 si puo giocare una partita di calcio ( ed assistere) a Novara, città in cui dopo il calar del sole la nebbia c'è quasi tutti i giorni, per di più di lunedì sera, giorno tradizionalmente lavorativo.

Novara - Pescara rinviata ad altra data, sperando che non si tratti di nuovo di posticipo serale, e che la società del Pescara risarcisca in qualche maniera i 62 tifosi in trasferta che hanno macinato chilometri, spendendo soldi e tempo per seguire il Pescara .