I russi hanno scelto Ortona per venire in Italia a produrre loro stessi il vino da tavola per il mercato russo . E' l'idea di un gruppo di imprenditori russi che ha fondato Ca' Abruzzo , la società che ha come progetto la produzione di circa 30 milioni bottiglie di vino da tavola nel prossimo anno  , per intercettare parte di quel 60 per cento della produzione enologica sfusa abruzzese da vendere fuori regione e fuori Italia , specialmente in Russia Cina e India .
Si tratterà più che altro di un impianto di imbottigliamento di vino sfuso da tavola che sorgerà nel comune di Ortona e dovrebbe creare circa 30 posti dilavoro.
La notizia è di pochi giorni fa, quando si è svolto un incontro tra D'Alfonso, l'assessore all'Agricoltura, Dino Pepe, e i rappresentanti di Ca' d'Abruzzo , valutato positivamente dai vertici regionali
"Accogliamo con piacere un investimento che ci permette di utilizzare in modo redditizio l'enorme mole di vino da tavola prodotta dal nostro territorio attraverso l'imbottigliamento sul posto"