Prenderà il via ufficialmente entro la fine di settembre il cantiere per la realizzazione di Bike To Coast, la pista ciclopedonale che interesserà 131 km di costa abruzzese, nel tratto che interessa il Comune di Montesilvano. I lavori sono stati affidati alla ditta Di Carlo Costruzioni di Casoli che si è aggiudicata gli interventi con un ribasso d’asta del 41%. L’intera opera, finanziata dalla Regione Abruzzo, ha un importo di 285 mila euro circa. L’importo di aggiudicazione dell’opera è di 100.400 euro circa, a cui si aggiungono quasi 62.000 € per gli oneri della manodopera, oltre 4.500 € relativi agli oneri per la sicurezza per un totale di 167.000 € circa. Il progetto per il territorio di Montesilvano, redatto dall’architetto Piero Pandolfi, prevede interventi su tre aree distinte lungo via Aldo Moro: la prima da via Isonzo a via Marinelli; la seconda relativa alla rotatoria tra via Marinelli e via Aldo Moro; e il terzo tratto da via a Carlo D'Andrea fino al sottopasso ferroviario.

«Il cantiere – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi – partirà dal tratto tra via Isonzo e via Marinelli. La realizzazione del Bike to Coast produrrà due grandi effetti con ricadute positive su Montesilvano. Innanzitutto questa pista ciclopedonale rappresenta uno strumento di riqualificazione urbana di tutto il lungomare, in secondo luogo, costituisce la giusta strada per potenziare la mobilità sostenibile e il turismo natura di Montesilvano. Nella regione verde d’Europa, il cicloturismo è un potente attrattore. Questa pista ciclabile renderà Montesilvano altamente competitiva, anche a livello europeo, affiancando la nostra città alle grandi capitali dove la mobilità sostenibile non è un fatto eccezionale. A questo progetto speriamo di poter affiancare un altro ambizioso proposito, ossia la riqualificazione del lungofiume Saline. Crediamo fortemente nelle potenzialità della mobilità ciclabile. Non a caso questa estate, grazie ad una collaborazione con la Provincia di Pescara – ricorda Cozzi – abbiamo consegnato a 14 strutture alberghiere della città 28 bike da mettere a disposizione dei villeggianti, mentre due sono state collocate a Palazzo di Città, per dipendenti e amministratori».