Venti milioni di euro, pari a 3,5 milioni ogni anno.

A tanto ammonta l’investimento complessivo che il Gruppo Baltour Eurolines, il primo player italiano nel trasporto su gomma con oltre 4 milioni di passeggeri trasportati ogni anno, ha sostenuto dal 2012 ad oggi.

Altrettanti Baltour Eurolines ne investirà nei prossimi cinque anni per rendere più efficiente e sicuro il proprio parco mezzi, che si è arricchito nei giorni scorsi di nuovi vettori, cinque Neoplan Cityliner e due Neoplan Skyliner a due piani, dotati tutti di maggiore spazio tra le file per aumentare la comodità del passeggero oltre che dei tradizionali comfort quali toilette, wifi, prese di corrente.

I nuovi bus sono stati presentati presso la stazione Tiburtina di Roma dal presidente Agostino Ballone, dalla vicepresidente Antonella Ballone, dal direttore Alessandro Pratesi e da Franco Pedrotti, direttore commerciale della Man.

Sui bus stati istallati i nuovi distributori di snack e bevande. I nuovi mezzi a due piani favoriscono un abbattimento di emissioni di Co2 del 10% a passeggero, hanno 72 posti invece dei tradizionali 86, per garantire maggiore comfort ai passeggeri.

I nuovi investimenti, previsti all’interno del Piano industriale 2012-2016, sono propedeutici alla definizione delle nuove rotte nazionali e internazionali 2016.

"Il turn over dei nostri mezzi - ha affermato Agostino Ballone - è velocissimo, per garantire sicurezza e comfort ai nostri clienti. Secondo uno studio del Politecnico di Milano siamo l’azienda italiana che percorre ogni anno più chilometri. Abbiamo sostenuto investimenti onerosi negli ultimi, e investiremo altri 20 milioni nei prossimi cinque anni perché cambieremo nei prossimi anni tutto il nostro parco mezzi".  

Nel corso della presentazione dei nuovi bus sono state presentate anche le nuove rotte prevuste nel 2016.

LE NUOVE ROTTE PREVISTE PER IL 2016

Sarà possibile raggiungere Budapest anche da Roma (prima solo dal Nord Italia e da Firenze); saranno intensificati, inoltre, i collegamenti interni per Napoli e Milano, e quelli europei per Praga, Lione e Parigi.  La direttrice Germania si arricchirà di tutta la Valle del Reno, mentre ad oggi da Roma si raggiungevano solo Monaco e Berlino. Come nuova rotta 2016, infine, è prevista anche l’apertura di Copenaghen.