Frasi minacciose e xenofobe all'indirizzo di tre rumeni arrestati ieri a Tagliacozzo sono comparse stamani su volantini che sono stati disseminati nel centro abitato durante la notte.

"Guardatevi le spalle, non siete più al sicuro": è una delle frasi che prendono di mira i tre arrestati ieri mattina dai carabinieri per furti compiuti nella Marsica.

Già ieri all'uscita dalla caserma, quando sono passate le gazzelle dei carabinieri, un gruppetto di persone avevano gridato insulti nei confronti degli arrestati ed avevano applaudito le forze dell'ordine per l'operazione che ha portato a sgominare la banda.

I carabinieri della locale compagnia stanno indagando per scoprire gli autori del volantino.

I reati ipotizzati dagli inquirenti, che domani mattina presenteranno una denuncia contro ignoti alla Procura di Avezzano, sono istigazione all'odio razziale e minaccia.

"I cittadini non possono sostituirsi alla magistratura - ha commentato il legale dei tre romeni, Luca Motta - ma devono avere fiducia nel suo operato e credere nel lavoro delle forze dell'ordine, che negli ultimi mesi hanno effettuato decine di arresti per questo genere di reati".