Pescara . Attiva S.p.a. : siamo all'inizio del capitolo conclusivo ? E' una storia che si trascina da anni e che rischia di mettere in gionocchio intere famiglie , la stabilizzazione del contratto dei lavoratori di ATTIVA S.p.a. la partecipata del Comune di Pescara che si occupa della raccolta dei rifiuti e della pulizia delle strade di Pescara .

Gli interinali , rischiano infatti di restare senza lavoro dopo anche 8 anni di lavoro nella società se  non riuscirà la conversione di contratti di somministrazione in contratti di lavoro a tempo indeterminato. Purtroppo c'è un vuoto legislativo che non chiarsce del tutto se ci sia o meno questa possibilità di stabilizzazioni .

La soluzione potrebbe essere quella di porre il quesito alla Corte dei Conti che potrà esprimersi sulla fattibilità giuridica di una conciliazione stragiudiziale . Insomma dopo molte proteste, sit e occupazioni pacifiche della sala consigliare del comune di Pescara, finalmente i lavoratori potrebbero " vedere luce " .

A tranquillizzare i lavoratori anche le parole del Sindaco Marco Alessandrini : “L’Amministrazione comunale di Pescaraha dichiarato il Primo Cittadino – continua a percorrere ogni via possibile e condivisa, al fine di trovare una soluzione ad una controversia che si trascina da anni e alla cui definizione mi preme arrivare perche riguarda le prospettive di vita di tanti lavoratori e delle loro famiglie”.

Oggi infatti, si è provveduto, di concerto fra i legali di Attiva Spa e gli avvocati dei lavoratori interinali, alla definitiva stesura di una richiesta di parere indirizzata alla Corte dei Conti, per il tramite del Consiglio delle Autonomie Locali, in merito alla possibilità di procedere alla conversione o trasformazione dei rapporti di lavoro interinale in rapporti di lavoro a tempo indeterminato, all’esito di una conciliazione stragiudiziale. [SCARICABILE QUI ] [PARTE2] [PARTE3 ] [PARTE 4 ]