L’Associazione Culturale “Castellum Vetus” di Casoli di Atri, presieduta dal Dr. Roberto Topazio con il patrocinio del Comune di Atri, presenta “ATLANTIDE”: connubio tra poesia, scultura e musica nella splendida cornice del Teatro Comunale di Atri. L’unione di queste tre forme d’arte è stata possibile grazie alla sensibilità di rappresentanti come il poeta Dante Marianacci, lo scultore Clodoveo Masciarelli e il musicista Remo Vinciguerra.

E’ un esperimento di interazione artistica in cui le opere scultoree vengono commentate da poesie e brani musicali ed è come se si volesse dare voce alla materia che voce non ha.

L’Associazione “Castellum Vetus”, con la passione e la tenacia che la contraddistingue, continua il suo percorso di divulgazione dell’arte visiva nel territorio atriano, questa volta con l’intento di ampliare la suggestione visiva con l’ausilio della musica e della poesia.

La manifestazione si terrà nel Teatro Comunale di Atri sabato 26 settembre alle ore 18.

Dante Marianacci nato ad Ari (Chieti), vive a Pescara. Poeta, narratore e saggista, ha pubblicato undici raccolte di poesie, tre romanzi ed una quindicina di antologie europee e volumi di saggistica, molti dei quali editi all’estero. È stato tradotto in dieci lingue,  ha tradotto in italiano, tra gli altri, testi poetici di Lawrence Ferlinghetti, Vladimir Holub, Yang Lian, Charles Tommlinson. Ha fondato e dirige da 15 anni la rivista di cultura internazionale Italia&Italy. Dirigente dell’Area della Promozione Culturale del Ministero degli affari Esteri ha lavorato, come direttore, negli Istituti Italiani di Cultura. E’ stato due volte a Praga, prima e dopo la Rivoluzione di velluto, a Dublino, a Edimburgo, a Budapest, a Vienna e al Cairo. In giro per il mondo ha organizzato oltre tremila manifestazioni dedicate alla letteratura, al teatro, alle arti figurative, al cinema, alla musica, alla scienza, riservando particolare attenzione all’Abruzzo. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero, sia come promotore della cultura italiana che per la sua attività letteraria. Recentemente ha ricevuto il Premio internazionale di giornalismo Taormina Media Award, il Premio Due Mondi per la promozione della cultura nei paesi del Mediterraneo, il premio per il miglior consigliere culturale delle ambasciate straniere in Egitto per il biennio 2011-2013 indetto dall’università egiziana di Misr.

Clodoveo Masciarelli nasce ad Atri (TE) nel 1955. Vive e lavora a Pescara, inizia l’attività artistica sotto la guida del padre Livio (scultore). Per i suoi lavori forgia ferro, rame e acciaio inox a cui   associa pietra, marmi e materiali diversi che ama di volta in volta sperimentare. Oltre alla scultura, si dedica anche alla calcografia e alla creazione di gioielli. Ha partecipato a numerose esposizioni nazionali e internazionali fra le quali personali: al Palazzo delle Esposizioni  di Roma, museo dell’Università di Marburg (Germania), Festival dei Due Mondi Spoleto (PG), Istituto Italiano di Cultura e Caffè New York di Budapest, Modem di Debrecen Ungheria, Barcellona e Madrid (Spagna), Istituto Italiano di Cultura di Vienna, Museo di Gezira e Teatro dell’Opera del Cairo (Egitto), Collegio Raffaello di Urbino, Castelvecchio (Verona). Sue opere si trovano in numerose collezioni pubbliche fra le quali: Stadio Nou Camp di Barcellona, Camec di La Spezia, Museo storico dell’arma dei carabinieri di Roma, Galleria di Arte Moderna di Arezzo, Comune di Cernobbio (CO), Università di Urbino.

Remo Vinciguerra è nato nel 1956 a Lanciano (CH) dove vive e lavora. E’ tra i più importanti didatti per lo studio della musica in Europa. Egli ha il merito di aver proposto con la sua opera un percorso in stile jazzistico e moderno capace di rinnovare, arricchire, integrare il repertorio pianistico tradizionale con l’intento di aiutare docenti e piccoli/giovani a tener sempre vivi quella passione e quell’entusiasmo necessari per motivarne con divertimento e arguzia lo studio quotidiano. Definito dalla rivista musicale “Suonare news” il “Beyer del 900”, attraverso una vasta produzione (circa 50 titoli) edita dalla Curci-Milano e dalla Edition Peters-Londra, Francoforte, New York, divulga con tenacia l’amore per la musica. Dal 2013, nel mese di maggio, in suo onore nella città di Verona, si svolge il Concorso internazionale pianistico “Remo Vinciguerra” dedicato ai pianisti dai 5 ai 13 anni.