Pescara . Ieri pomeriggio il Presidente della Giunta Regionale Luciano D'Alfonso ha annunciato ai sindaci dei comuni di Chieti, Manoppello, Cepagatti e Rosciano la legge regionale che prevede la realizzazione di opere di mitigazione delle criticità idrauliche, idrogeologiche e ambientali a ristoro delle aree utilizzate per la messa in sicurezza del Pescara.

In poche parole soldi , ben 54 milioni (35 per i lavori e 19 di tasse ) che l' Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri ha destinato a questi quattro comuni per "mettere in sicurezza" una superficie di 1 milione e 300 mila metri quadri lungo l'alveo del Pescara, attraverso la realizzazione di vasche di contenimento gestite da una centrale di controllo operativa 24 ore su 24 pronte a fronteggiare le esondazioni.

"Sarà una delle opere più grandi del paese" ha commentato il Presidente della Regione D'Alfonso - " Nasceranno i progetti che si stanno già redigendo e che prevedono anche opere di cicloturismo lungo l’asta fluviale nella direzione Aterno-Pescara”.