Arrestato a Pescara dai carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del comando provinciale dei carabinieri, in collaborazione con il personale del Reparto Prevenzione Crimini Abruzzo della Questura di Pescara, un bulgaro ritenuto a capo di una organizzazione bulgara dedita allo sfruttamento della prostituzione. Si tratta di Milodinov Todor Todorov, ricercato da mesi per gli stessi reati anche oltre frontiera. L'uomo e' stato rintracciato da militari e polizia nel corso di una operazione congiunta scattata la scorsa notte nei pressi della stazione ferroviaria di Pescara, localita' dove e' giunto dalla Spagna per ricongiungersi con alcuni familiari. E' comunque verosimile ritenere che il cittadino bulgaro sia stato indotto a far rientro in Italia per la costante pressione esercitata dalle ricerche sviluppate anche con gli organi della cooperazione internazionale, cosi' da neutralizzarne i supporti logistici nei suoi spostamenti. L'uomo e' ora in carcere a disposizione dell'autorita' giudiziaria.