La manifestazione Ariel a castello prevede cinque giorni di incontri che si svolgeranno nella bellezza suggestiva del Castello Ducale di Casoli, dal 16 al 20 agosto 2015. Dal luogo il titolo della rassegna, “Ariel a Castello”, che fa riferimento a  uno  dei  più  noti  pseudonimi  di  Gabriele  d'Annunzio,  ospite  abituale  della fortezza casolana. Qui, ogni sera, alcuni tra i più importanti scrittori italiani incontreranno il pubblico abruzzese, informando una rassegna di qualità che non mancherà di promuovere anche la migliore tradizione enogastronomia del territorio.

Dieci gli appuntamenti previsti, tutti a ingresso libero, due al giorno dalle ore 18.30n alle 22.30, suddivisi nelle sezioni “l'Abruzzo parla” e “l'Abruzzo ascolta”: il primo dedicato agli autori abruzzesi, dalle ore 18.30 alle 20.00, il secondo a noti scrittori italiani, dalle ore 21.30 alle 22.30; come piacevole intermezzo, la sezione “l'Abruzzo degusta”, con assaggi di ottimi vini e cibi autoctoni.

"Chi è Ariel? Ariel è l’angelo, il santo, il genio poetico della parola, lo spiritello imprendibile della magia, il canto della sirena. Ariel è il segreto della letteratura da rincorrere tra le stanze segrete di un castello, da evocare grazie alle parole dei poeti e degli scrittori, gli unici ancora in grado, in questi tempi drammatici, di interrogarne la bellezza".

IL CASTELLO DUCALE DI CASOLI

"La pazienza è l’immortal nepente che afforza i nervi e l’anima ristora": la frase di d'Annunzio incisa sul muro della sua stanza nel Castello di Casoli.

Lo slargo che agli occhi si apre sporgendosi dalla torre del Castello Ducale di Casoli, dona al visitatore un paesaggio indimenticabile. La vista abbraccia distanze vertiginose: l'Alto Sangro, l’Aventino, il lembo azzurro dell'Adriatico e, maestosa sopra ogni cosa, la presenza rocciosa della Maiella.

Un Castello unico nel suo genere, nucleo di una realtà, quella casolana, dove natura e urbanità vivono in perfetta armonia. Residenza, nei secoli, di nobili famiglie, il Castello, attualmente di proprietà del Comune, ha vissuto il suo momento di massimo splendore sotto la proprietà dei Masciantonio, i quali a fine Ottocento resero il borgo centro di una fervida stagione di vita culturale e politica, ospitando personalità quali Edoardo Scarfoglio, Matilde Serao, Francesco Paolo Tosti, Guglielmo Marconi, Cesare De Titta, Francesco Paolo Michetti, ma soprattutto Gabriele d'Annunzio, frequentatore assiduo e innamorato del posto. Al Vate, don Pasquale Masciantonio, aveva riservato una piccola stanza sui cui muri ancora oggi sono leggibili gli “appunti” di poesie e pensieri che il poeta era solito scrivere durante i suoi soggiorni.

Il Castello è stato anche luogo di incontro strategico e decisionale della mitica Brigata Majella, le cui gesta contribuirono alla liberazione dell'Italia dall'occupazione tedesca.

IL PROGRAMMA COMPLETO

DOMENICA 16 AGOSTO 2015 - INAUGURAZIONE

18.30-20 “l'Abruzzo parla”: Reading di Franca Minnucci tratto dal suo libro Come il mare io ti parlo. Lettere Duse-d’Annunzio (Bompiani), presenta

 20 - 21 “l’Abruzzo degusta”: Inaugurazione delle nuove sale destinate alla degustazione di prodotti tipici offerti dall’organizzazione.

21.30-22.30 “l'Abruzzo ascolta”: Presentazione del libro E se brucia anche il cielo. Il romanzo di Francesco Baracca (Frassinelli) di Davide  Rondoni, introduce Federica D'Amato.

LUNEDì 17 AGOSTO 2015

18.30-20  “l'Abruzzo  parla”  [Book  in  tandem]:  Massimo  Del  Pizzo,  con Rilievo del pesce vela (Ianieri Edizioni) e Giuseppe Rosato, con Abitare un foglio (Ianieri Edizioni) presentano rispettivamente i propri libri.

20-21 “l’Abruzzo degusta”: aperitivo cenato offerto dall’organizzazione

21.30-22.30 “l'Abruzzo ascolta”: Presentazione del libro L'estate del cane bambino (66thand2nd Edizioni, finalista Premio Strega 2015) di Mario Pistacchio e Laura Toffanello, introduce Federica D'Amato.

MARTEDì 18 AGOSTO 2015

18.30-20 “l'Abruzzo parla”: Presentazione del libro La maestra supplente di Antonino Di Giorgio, introduce Mariarosaria La Morgia.

[la presentazione sarà preceduta dalla consegna di borse di studio ad Antonino Di Giorgio e riservata agli alunni meritevoli della Scuola Media “G. De Petra” di Casoli]

20-21 “l’Abruzzo degusta”: aperitivo cenato offerto dall’organizzazione

21.30-22-30 “l'Abruzzo ascolta”: Presentazione del libro L'Amalassunta di Pier Franco  Brandimarte  (Giunti, Premio  Calvino 2014), introduce  Marzio  Maria Cimini

MERCOLEDì 19 AGOSTO 2015

18.30-20  “l'Abruzzo  parla”:  Presentazione  del  libro  Piccola  inchiesta  sul provincialismo  (Galaad  Edizioni)  di  Simone  Gambacorta,  introduce  Federica D'Amato

20-21 “l’Abruzzo degusta”:aperitivo cenato offerto dall’organizzazione

21.30-22-30  “l'Abruzzo  ascolta”:  Presentazione  del  libro  Città  di  polvere (Feltrinelli) di Romano De Marco, introduce Angela Capobianchi

GIOVEDì 20 AGOSTO 2015

18.30-20  “l'Abruzzo  parla”:  Presentazione  del  libro  Corrispondenza  tra d'Annunzio, Scarfoglio, Barbella, Franchetti e Pascal Masciantonio di Antonello

Masciantonio, introduce Mirko Menna

20-21 “l’Abruzzo degusta”: aperitivo cenato offerto dall’organizzazione

21.30-22-30  “l'Abruzzo  ascolta”:  “Quarant’anni senza Pasolini  1975-2015”, incontro-dibattito con Renzo Paris sulla figura di Pier Paolo Pasolini a quarant'anni dalla scomparsa, introduce Federica D'Amato.

Durante l’intera durata del festival sarà possibile ammirare in esposizione nelle stanze del castello la Mostra Fotografica LA COSTA DEI TRABOCCHI, incisioni all’acquaforte di Mimmo Sarchiapone, dietro gentile concessione dell’autore.

Tutti gli appuntamenti sono a  ingresso gratuito.

I libri presentati saranno in vendita durante il corso dell’intera manifestazione a cura della libreria Qui Abruzzo.