Api killer sull'appenino cesenate , dove un 58 enne è morto in seguito ad alcune punture . Sarebbe stato punto appena fuori dall'uscio di casa sua in località Campo Orlandino di Sopra, nei pressi di Bagno di Romagna. Poche punture sulle mani ( alle quali non sarebbe stato nemmeno allergico ) hanno causato il decesso dell'uomo proprio sotto gli occhi dei familiari che non sono riusciti a salvarlo . Inutile anche l'intervento dei sanitari giunti in elicottero nella zona di campagna piuttosto isolata del cesenate 

Nella frazione appenninica sono intervenuti anche i Carabinieri e il medico legale e il corpo del 58enne è stato trasportato presso la camera mortuaria dell'Ospedale Bufalini di Cesena a disposizione dell'autorità giudiziaria . Oggi è atteso il nulla osta per la sepoltura.

"In Italia sono oltre 5 milioni gli italiani che ogni anno vengono punti e "circa 10-20 i decessi per puntura di api, vespe e calabroni. Si stima che l'allergia al veleno di imenotteri può provocare reazioni localizzate (dal 2,4% al 26%) o reazioni generalizzate (dall’1% al 8,9%), spesso severe e con il coinvolgimento respiratorio o cardiocircolatorio che si possono complicare fino alla morte". Lo afferma Marina Mauro, coordinatore clinico dell’Ambulatorio di Allergologia dell’Azienda ospedaliera S.Anna di Como. "Il 34% degli accessi al pronto soccorso - precisa l'esperta - per le reazioni allergiche più gravi, indipendentemente dalla loro causa, è causata dal veleno di questi imenotteri"