Chi pensava di trovare una donna timida e schiva si è sbagliato, perchè sul palco del Teatro 'D'Annunzio', la star americana Anastacia si è rivelata un uragano, un vero e proprio talento della natura pronto davvero a stupire.
Disinvolta, simpatica, con un sorriso impeccabile, non ha mai smesso di interagire con il suo pubblico nelle due ore di concerto spettacolo e di parlargli categoricamente in lingua inglese; neanche una città a lei poco nota come Pescara è riuscita ad intimidirla, anzi in pochissimi istanti ha costruito un forte
legame con i suoi fan.
Anastacia ha rivelato una forza che in pochi si aspettavano, e malgrado la malattia che ha dovuto sconfiggere con tutte le sue forze, ha mostrato un fisico invidiabile ed una forte vitalità; è apparsa sul palco in tutta la sua bellezza: abbigliamento semplice, tacco vertiginoso ed i suoi lunghi e sensuali
capelli biondi. La sua voce portentosa, poi, si è diffusa per l'aere pescarese.
L'accogliente teatro 'D'Annunzio' è apparso gremito di persone per l'atteso concerto di Anastacia. La bellissima cantante di Chicago è arrivata in città per presentare il suo lavoro: Resurrection, pubblicato nel maggio scorso, primo cd di inediti da Heavy Rotation del 2008, sesto album in assoluto, giunto dopo
quasi cinque anni e mezzo, realizzato durante la sua battaglia per sconfiggere il cancro al seno.
Tra i tanti i successi proposti sul palco anche Left Outside Alone, One day in your life e I belong to you; tra una canzone e l'altra, è stato dato molto spazio anche alle domande dei fan possessori del 'vip ticket' che hanno potuto anche fare un selfie con lei o intonare dei pezzi di alcune canzoni.
Con affetto si è rivolta al suo pubblico, ringraziandolo per la presenza e sottolineando che  proprio in esso trova la forza e la grinta per andare avanti ed è stato sufficiente il suo: "I love you", per emozionare il pubblico di Pescara.